Archive for the ‘cazzate in libertà’ Category

Eureka !

7 maggio 2009

altan_carismaticoAugusto Minzolini è uno dei più bravi notisti politici che ci siano sulla piazza.

Oggi l’ho sentito dare un’acuta motivazione della crisi della sinistra e,  come tutte le spiegazioni profonde e fulminanti, è anche molto semplice, quasi banale, tanto che viene da dire …ma perchè non ci sono arrivato anch’io !

Dice Minzolini che la sinistra è in crisi perchè non vuole prendere atto che questo paese è cambiato, non vuole ascoltare quello che sentono davvero gli italiani, anzi li disprezza con snobismo elitario.

Ecco, ora la strada per uscire dalla crisi è tracciata: basta che i dodici superstiti della sinistra condividano entusiasti l’idea che hanno molte adolescenti (e meno) che darla bene  è il modo giusto per fare carriera, preferibilmente nel sottospettacolo e con l’approvazione di famiglie premurose. Basta convincerli, i dodici superstiti, che oggi chiamare le cose con il loro nome non funziona, non vende.

Basta far finta di credere che un messo comunale non impegnato in politica telefoni al Banana consigliandogli di candidare questo o quello, come fanno i fini commentatori.

Facile, no ?

Libero mercato

17 ottobre 2007

 felicita.jpg

in un libero mercato veramente libero chi compra avrebbe gli strumenti conoscitivi e interpretativi per decidere quale prodotto risponde meglio alle sue esigenze e tutti i prodotti sarebbero facilmente conoscibili e rintracciabili.

non so se in un libero mercato veramente libero il liberistissimo Della Vedova (deputato di Forza Italia e presidente dei Riformatori liberali) sarebbe un prodotto particolarmente appetito, visti gli argomenti stanchi e stantii con cui sostiene le sue legittime posizioni.

perchè Della Vedova ? perchè è l’ultimo, in ordine di tempo, che ho sentito rimproverare a questo Governo un comunismo statalista.

Silvio: volevo essere Kaka’

3 luglio 2007

 kaka-babic.jpg
Silvio Banana: “Volevo andare in tv a dare il resoconto di ciò che aveva fatto il Governo, ma mi hanno costretto ad andarci con altre regole e avevo due minuti per rispondere alle domande del giornalista e replicare alle stronzate di Prodi”

Per questo vuole abolire la par condicio: per poter andare spesso, e da solo, a raccontare le sue favole preferite, corredate da numeri buoni solo per essere giocati al lotto.

Povero Silvio, la sua è una corsa contro il tempo: ogni mese che passa diminuisce la probabilità di vederlo leader del centrodestra nella prossima sfida elettorale. Una ennesima vittoria gli consentirebbe di lasciare in bellezza, dimenticando per un momento il grande cruccio: se potesse rinascere (ha già messo alcuni fidatissimi a studiare la questione) vorrebbe essere Kaka’. Bellezza assoluta che non ha bisogno di essere spiegata. Solo ammirata.

Uno dei pochi temi che Veltroni non ha affrontato

28 giugno 2007

woodcock.jpg

(lo so che la giustizia non è questione di tifo…ma uno che si presenta così, mi pare su una yamaha xt, volete mettere con la massa di esperimenti transgenici con cui ha a che fare ?)

Fabrizio Corona: “Io sono il prodotto di questa Italia”

Appunto: per questo la pulizia deve essere molto accurata e approfondita.

La banda del buco

25 giugno 2007

solitiignoti.jpg

( I soliti ignoti, 1958, regia di Mario Monicelli)

Già mi fa sorridere (…) il fatto che quattro ministri scrivano pubblicamente al presidente del consiglio per lamentarsi di un altro ministro che, a sentir loro, tratta male le parti sociali. e che si offendono se qualcuno commenta trattarsi di un ricatto.

che dicono i quattro (Mussi, Ferrero, Pecoraro Scanio e Bianchi) nella lettera ? nulla, parole al vento solo per far parlare i giornali, per far sapere alla sinistra più o meno radicale (quella antagonista è già altrove) che loro sono lì e la rappresentano. Pubblicità a costo zero !

Noi riteniamo che la drammatica emergenza sociale che abbiamo ereditato dalle sciagurate politiche del governo Berlusconi, debba essere affrontata di petto, in coerenza con il programma che ci siamo dati e su cui abbiamo vinto le elezioni. Questo a partire da: lotta alla precarietà, attraverso il superamento della legge 30;
impegno relativo ai cambiamenti climatici tramite l’efficienza energetica, le fonti rinnovabili e la mobilità sostenibile;
definizione di un serio intervento per l’edilizia pubblica; rilancio della formazione e della ricerca scientifica; abolizione dell’iniquo scalone sulle pensioni.

La “questione sicurezza”, così sentita nel Paese, deve essere affrontata prima di tutto con la ricostruzione di un sistema di sicurezza sociale e ambientale. A tal fine il contributo del governo nella redistribuzione delle risorse recuperate dalla lotta all’evasione fiscale deve essere netto ed inequivoco, non acconsentendo a quelle richieste di riduzione del debito a tappe forzate che provocherebbero solo danni al paese, sia sul piano sociale che economico, e anche su quello delle specifiche politiche della sicurezza delle persone.

sono proposte serie, come si può vedere: le mie preferite sono quelle relative ai cambiamenti climatici e alla sicurezza.

Un merito Padoa Schioppa ce l’ha: ha fatto ricomparire il ministro Bianchi di cui si erano perse le tracce sulla Salerno-Reggio Calabria.

Federico Aldrovandi

21 giugno 2007

aldrov.jpg

non ho visto nessuno di quelli che stanno sbraitando per la sostituzione del comandante della Polizia, Giovanni De Gennaro,  spendere una sola parola per commentare la vicenda di Federico Aldrovandi, che aveva 17 anni il 25 settembre 2005 quando a Ferrara si incontrò con quattro poliziotti, perdendo la vita. Ci fu uno scontro per arrestarlo, sostenevano che fosse drogato, il pestaggio fu molto duro, due manganelli sono stati trovati rotti. (RaiNews24)

non lo dico per insinuare qualcosa nei confronti di De Gennaro: non mi interessa nè difenderlo, nè attaccarlo, anche se quello che successe a Genova lo videro e lo vissero in molti.

lo dico piuttosto per tutti quelli che dovrebbero vergognarsi ogni volta che si guardano allo specchio.

Il centro del centro della Padania è pieno di spazzatura ?

20 giugno 2007

  lambro-550-n-brochure.jpg
Seduta al Senato, tema emergenza rifiuti.

Senatore Dario Galli (Lega nord) : “…sono i padani a dover pagare le inefficienze delle autorità campane. e ve lo dice uno di Varese, la Padania della Padania

Senatore Roberto Calderoli (Lega nord) : “…condivido la protesta, ma intervengo in dissenso, solo per sottolineare che la Padania della Padania è Bergamo, non Varese“. (Corriere della Sera)

Scusate, esimi rappresentanti della parte più avanzata del paese, ma il Redaelli mi diceva che il centro del centro della Padania è  tra Veduggio con Colzano e Nibionno, in quella casa giallina dopo il curvone a sinistra. avete presente ?

e a Napolitano gli tocca pure riceverli ed ascoltarli… magari chiedono un parere anche a lui

una curiosità: sono i padani a dover pagare le inefficienze campane perchè si devono tenere la spazzatura in casa ? ecco perchè tutti dicono che l’aria è irrespirabile…

Voltatevi ogni tanto a guardare chi vi segue

15 giugno 2007

il-nemico-ascolta.jpg

Se e’ reato venga denunciato, se un uomo politico lo ritiene, prenda carta e penna e denunci il reato alla Procura. Io, per il momento, non mi pronuncio“.

Lo ha detto il presidente della Corte d’appello di Milano, Giuseppe Grechi, commentando l’intervista resa ieri dal ministro degli Esteri Massimo D’Alema il quale, riguardo la vicenda della diffusione e della pubblicazione di intercettazioni che vedevano coinvolti parlamentari nell’ambito della vicenda Antonveneta, aveva sottolineato che si era in presenza di un “reato e mi aspetto che venga perseguito perche’ in Italia c’e’ l’obbligatorieta’ dell’azione penale“. (RaiNews24)

Denuncia D’Alema, denuncia…magistrati, giornalisti, l’intero Brasile forse !

continuate, insieme al compagno Fassino, a minimizzare, ad evitare di parlare della sostanza delle intercettazioni, tanto quelli che vi hanno votato son tutti grulli.

basta che gli raccontiate del complotto, della magistratura rossa (o verde ? o azzurra ?), delle battute che vi scambiavate al telefono, così per ridere, mica per fare sul serio; raccontategli magari che non avete mai parlato bene di Gnutti e Consorte, o che non avete difeso la libera iniziativa dei De Bustis e dei Ricucci;

sarete in ottima compagnia, impostando in questo modo la vostra strategia difensiva: sarete in compagnia degli Andreotti, dei Berlusconi, dei Tanzi e delle banche, dei Moggi. nessuno sapeva della mafia, della corruzione dei giudici, della vendita ai risparmiatori di carta straccia, di partite e arbitri aggiustati . sono stati incastrati, fraintesi, attaccati da una magistratura e un’informazione di parte.

fate bene ad ispirarvi a loro, sono saldamente in sella, applauditi dai grulli.

ogni tanto, però, voltatevi a guardare chi vi segue !

Settimana enigmistica: vero e falso

14 giugno 2007

fernandel8.jpg

(Fernandel, Fernand Joseph Désiré Contandin, Marsiglia, 8 maggio 1903 – Parigi, 26 febbraio 1971)

Silvio Banana agli artigiani: lo so che questo Governo vi fa soffrire, perché vi considera tutti ricchi evasori. Andremo da Napolitano e chiederemo con forza nuove elezioni. Ma so ,purtroppo, che non è possibile.

D’Alema: non dico mai cose compromettenti, nemmeno al telefono

Stefanini, presidente Unipol, uno che telefona a Roma anche per chiedere se può andare in bagno: Consorte e Sacchetti ci hanno traditi, arricchendosi alle nostre spalle.

Tutte vere queste dichiarazioni. Tutte false.

Per fortuna noi abbiamo harry potter che ci difende dai tirannosauri

24 maggio 2007

allosaurus1.jpg (ricostruzione di allosaurus)

scrive Massimo Gaggi sul Corriere di oggi che nel museo che aprirà questo fine settimana a Petersburg, in Kentucky, il mondo che vi è rappresentato non è vecchio di milioni di anni, ma è stato creato da Dio non più di 6000 anni fa.

nel museo si potranno vedere anche uomini e tirannosauri insieme sull’arca di Noè. come mai, chiedono i giornalisti, i tirannosauri non si mangiano uomini e altri animali ? semplice, risponde il presidente del museo, Ken Ham “…prima del peccato originale gli animali non erano feroci”.

nella più grande democrazia del mondo, il cui presidente ci chiede di essere più obbedienti, oltre la metà della popolazione non crede nell’evoluzionismo darwiniano. e tra questi, 3 candidati alla Casa bianca.

un terzo della popolazione americana (significa circa 100 milioni ?) considera la Genesi non una rappresentazione allegorica della realtà, ma una verità da interpretare alla lettera.

cenozoico, mesozoico, giurassico…subdoli insegnanti atei ci hanno fatto sudare e tremare per mandare a memoria falsità ? e della tabellina del 7, siamo sicuri sicuri ?